Il secondo e il terzo libro della della Historia Ecclesiastica di Eusebio di Cesarea

Prof. Maurizio Girolami

II semestre

Requisiti. Si richiede la conoscenza del greco.

Scopo generale del seminario. Il seminario intende analizzare i criteri letterari, storici e teologici adottati dal vescovo di Cesarea per descrivere le prime missioni cristiane presso il popolo giudaico e presso le popolazioni di lingue greca. Una speciale attenzione si darà al ricordo della Chiesa di Gerusalemme, alla nascita delle prime eresie, e alle prime memorie dedicate ai testi apostolici delle lettere di Paolo e dei vangeli. Non mancherà di dare rilievo ai dati storici e geografici menzionati da Eusebio, nonché alla descrizione dei personaggi che egli ricorda, per cercare di prendere consapevolezza, in modo critico, della sua ricostruzione storica e narrativa. Il coinvolgimento attivo dei partecipanti con una proposta di studio personale è parte necessaria del seminario, soprattutto negli incontri che seguiranno l’introduzione del docente.

Scopo  specifico  del  seminario. Il seminario fornisce alcuni criteri metodologici per leggere criticamente la Storia Ecclesiastica di Eusebio, fonte di molte informazioni sui primi secoli cristiani. Viene chiesta l’esposizione orale da parte di ciascun partecipante al Seminario su un qualche tema del secondo e terzo libro della HE in accordo con il docente.

Nelle prime ore del seminario ci sarà un’introduzione generale all’opera di Eusebio da parte del docente con qualche esempio di lettura. In seguito, ogni incontro del seminario sarà condotto, sotto la guida del docente, da ciascun studente, che preparerà un’esposizione orale supportata da un handout per i partecipanti. Lo studente avrà circa 20 minuti durante la seduta per l’esposizione del proprio lavoro a cui seguirà la discussione in aula.

La valutazione si baserà sia sulla partecipazione dello studente agli incontri settimanali che sulla presentazione che farà nell’incontro concordato. L’elaborato finale di circa 20 pagine sarà richiesto soltanto a chi seguirà il seminario “con lavoro scritto” e concorderà con il docente entro la metà del semestre il tema su cui lavorare.

Fonti
• Eusebius Caesariensis, Eusebius Werke. Die Kirchengeschichte, herausgegeben von E. Schwartz, bearbeitet im gleichen Auftrage T. Mommsen (Die Griechischen christlichen Schriftsteller der ersten drei Jahrhunderte 9,1), Leipzig 1903
• Eusèbe de Césarée, Histoire Ecclésiastique, Livres I-IV, text grec, traduction et annotation par G. Bardy (Sources Chrétiennes 31), Paris 1952
• Eusèbe de Césarée, Histoire Ecclésiastique, introduction par G. Bardy, index par P. Périchon (Sources Chrétiennes 73), Paris 2008
• Eusebio di Cesarea, Storia ecclesiastica/1. Libri I-IV (Borzì); libro V (Migliore), Introduzione a cura di F. Migliore, traduzione e note di S. Borzì - F. Migliore (Testi Patristici 158), Roma 2001

Studi
• Eusèbe de Césarée, Historie ecclésiastique. Commentaire. Tome I. Études d’Introduction, sous la direction de S. Morlet - L. Perrone, Paris 2012
Reconsidering Eusebius: Collected Paperts on Literary, Historical, and Theological Issues, edited by S. Inowlocki - C. Zamagni (Supplements to Vigiliae Christianae 107) Leiden - Boston 2011
• E. Norelli, La mémoire des origines chrétiennes: Papias et Hégésippe chez
Eusèbe
, in L’historiographie de l’église des premiers siècles, edd. B. Pouderon, Y.-M. Duval, Beauchesne, Paris 2001, 1-22
• J. E. L. Oulton, “Rufinus’s Translation of the Church History of Eusebius”, The Journal of Theological Studies 30 (1929) 150-174
• L. Troiani, Filone alessandrino nella Storia Ecclesiastica di Eusebio, in Caesarea Maritima e la scuola origeniana. Multiculturalità, forme di competizione culturale e identità cristiana, (ed.) O. Andrei (Supplementi Adamantius III) Brescia 2013, 211-215
• M. Verdoner, “Überlegung zum Adressaten von Eusebs Historia ecclesiastica”, Zeitschrift für Antikes Christentum 14 (2010) 362-378.